Statuto del Museo Nazionale Romano

Lo statuto si apre con l'illustrazione della storia del Museo dalle origini nel 1889. Fanno parte del Museo Nazionale Romano quattro sedi: Terme di Diocleziano, Palazzo Massimo, Palazzo Altemps e Crypta Balbi. Compito del Museo è “acquisire e conservare le collezioni di antichità ricadenti nella propria competenza, al fine della loro salvaguardia, valorizzazione e presentazione al pubblico”. Importante è anche l’attività di ricerca condotta nel settore della storia dell’arte, dell’archeologia, dell’architettura e delle scienze del restauro. Lo Statuto dedica una sezione alle risorse umane nello specificare che tutto il personale con rapporto di lavoro è inquadrato nei ruoli del personale del Mibact. È proprio quest’ultimo che lo assegna al Museo. Disciplinano il rapporto di lavoro, infatti, le disposizioni che risultano dalla contrattazione collettiva nazionale del lavoro del comparto Ministeri, oltre che quelle nazionali.

scarica lo Statuto del Museo Nazionale Romano