Approvato lo statuto del Museo nazionale Romano

10/04/2018

Lo statuto si apre con l'illustrazione della storia del Museo dalle origini nel 1889. Fanno parte del Museo Nazionale Romano quattro sedi: Terme di Diocleziano, Palazzo Massimo, Palazzo Altemps e Crypta Balbi. Compito del Museo è “acquisire e conservare le collezioni di antichità ricadenti nella propria competenza, al fine della loro salvaguardia, valorizzazione e presentazione al pubblico”. Importante è anche l’attività di ricerca condotta nel settore della storia dell’arte, dell’archeologia, dell’architettura e delle scienze del restauro. Lo Statuto dedica una sezione alle risorse umane nello specificare che tutto il personale con rapporto di lavoro è inquadrato nei ruoli del personale del Mibact. È proprio quest’ultimo che lo assegna al Museo. Disciplinano il rapporto di lavoro, infatti, le disposizioni che risultano dalla contrattazione collettiva nazionale del lavoro del comparto Ministeri, oltre che quelle nazionali.