Educational activities

Scopri e risolvi

Oggetti misteriosi da identificare, ma anche puzzle, labirinti, sudoku e piccoli enigmi per piccoli e grandi visitatori virtuali!

Cercate quello che vi piace di più, non avete che l’imbarazzo della scelta!

 

 

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Bravi! Loggetto misterioso di oggi era un thymiaterion, ovvero un incensiere di produzione punica conservato a Palazzo Altemps tra i materiali della Collezione Gorga. Si tratta di un manufatto a testa femminile con copricapo decorato. Al di sopra si trova il recipiente destinato ad accogliere i grani di incenso che venivano bruciati durante i sacrifici, ma questo tipo di oggetti poteva essere utilizzato anche come dono votivo.
Su questa hydria di terracotta del IV secolo a.C. conservata al The Metropolitan Museum of Art, New York è raffigurata una donna, incoronata da Eros, intenta a bruciare dellincenso in un thymiaterion durante un rituale in cui sono presenti anche un satiro, una donna che suona un timpano e una menade danzante.  #museonazionaleromano #scoprierisolvi #mnrconte #palazzoaltemops #collezionegorga #oggettomisterioso

Bravi! L'oggetto misterioso di oggi era un thymiaterion, ovvero un incensiere di produzione punica conservato a Palazzo Altemps tra i materiali della Collezione Gorga. Si tratta di un manufatto a testa femminile con copricapo decorato. Al di sopra si trova il recipiente destinato ad accogliere i grani di incenso che venivano bruciati durante i sacrifici, ma questo tipo di oggetti poteva essere utilizzato anche come dono votivo.
Su questa hydria di terracotta del IV secolo a.C. conservata al The Metropolitan Museum of Art, New York è raffigurata una donna, incoronata da Eros, intenta a bruciare dell'incenso in un thymiaterion durante un rituale in cui sono presenti anche un satiro, una donna che suona un timpano e una menade danzante.

#museonazionaleromano #scoprierisolvi #mnrconte #palazzoaltemops #collezionegorga #oggettomisterioso
... Leggi tuttoComprimi

Ormai sapete che il giovedì è il giorno dell#oggettomisterioso, e ancora tanti ne conserva il Museo Nazionale Romano da mostrarvi nelle prossime settimane.
Quello di oggi è un manufatto, altro circa 11 cm, in terracotta. Sapete dirci di cosa si tratta?
Nel pomeriggio vi daremo la soluzione, intanto aspettiamo i vostri commenti!  #museonazionaleromano #oggettomisterioso #scoprierisolvi #mnrconte

Ormai sapete che il giovedì è il giorno dell'#oggettomisterioso, e ancora tanti ne conserva il Museo Nazionale Romano da mostrarvi nelle prossime settimane.
Quello di oggi è un manufatto, altro circa 11 cm, in terracotta. Sapete dirci di cosa si tratta?
Nel pomeriggio vi daremo la soluzione, intanto aspettiamo i vostri commenti!

#museonazionaleromano #oggettomisterioso #scoprierisolvi #mnrconte
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Potrebbe essere un marchio per il pane. 🤔

La coppa del mondo del 2006

kernophoroi punico brucia essenze o incensi

Un pestello Ma è in legno

Un supporto per ciotola

Brucia Incenso

un portaovum à la coque

Candelabro ?

View more comments

Lintruso di oggi è proprio il secondo a destra: si tratta di un privato cittadino in mezzo a un gruppo di ritratti dellimperatore Antonino Pio esposti a Palazzo Massimo e a Palazzo Altemps!
#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso

L'intruso di oggi è proprio il secondo a destra: si tratta di un privato cittadino in mezzo a un gruppo di ritratti dell'imperatore Antonino Pio esposti a Palazzo Massimo e a Palazzo Altemps!
#museonazionaleromano #scoprierisolvi #trovalintruso
... Leggi tuttoComprimi

Quale sarà lintruso di oggi?
Osservate bene e scoprite qual è!
#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #trovalintruso

Quale sarà l'intruso di oggi?
Osservate bene e scoprite qual è!
#museonazionaleromano #scoprierisolvi #trovalintruso
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

L’ultimo in basso a destra, l’unico di marmo policromo.

Secondo mio modesto parere, dovrebbe essere l'ultimo... é l'unico con il volto praticamente senza parti mancanti (probabilmente frutto di integrazioni)...

L'intruso è il terzo da sinistra (filosofo?). Il primo, il secondo e l'ultimo a destra sono ritratti dell'imperatore Antonino Pio. I ritratti di Antonino Pio hanno in comune anche lo stile scultoreo, molto più chiaroscurato, evidente nei capelli. La capigliatura dell'intruso è più uniforme.

Anche per me il secondo da destra in alto.

Dovrebbe essere il terzo ritratto da sinistra. Gli altri sono gli imperatori della dinastia degli Antonini.

Ultimo a destra. Ci provo.

L'intruso parrebbe il secondo da destra...

View more comments

1 settimana fa

Museo Nazionale Romano
Oggi dovevate indovinare un #oggettomisterioso che faceva parte di un sistema utilizzato ancora oggi per la chiusura di giacche e mantelle: lalamaro.
Il pezzo che vi abbiamo presentato è in osso e corrisponde allelemento dellalamaro, oggi definito olivetta, intorno al quale si aggancia il cordino.  Questo oggetto, che non trova confronti puntuali, serviva probabilmente come chiusura di un mantello di VII secolo.
Si conserva a Crypta Balbi e proviene dagli scavi dellesedra.  #mnrconte #mnrcontekids #cryptabalbi #museonazionaleromano #scoprierisolvi

Oggi dovevate indovinare un #oggettomisterioso che faceva parte di un sistema utilizzato ancora oggi per la chiusura di giacche e mantelle: l'alamaro.
Il pezzo che vi abbiamo presentato è in osso e corrisponde all'elemento dell'alamaro, oggi definito olivetta, intorno al quale si aggancia il cordino. Questo oggetto, che non trova confronti puntuali, serviva probabilmente come chiusura di un mantello di VII secolo.
Si conserva a Crypta Balbi e proviene dagli scavi dell'esedra.

#mnrconte #MNRconTEkids #cryptabalbi #museonazionaleromano #scoprierisolvi
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Yeahh😁

Fantastico Come gli alamari dei Loden anni 70 Non ci siamo inventati niente

Non ci sarei mai arrivata, MAI

1 settimana fa

Museo Nazionale Romano
Ebbene sì, lintruso di oggi era il secondo da sinistra: a differenza delle altre erme, che ritraggono il dio Hermes, questa infatti rappresenta un discobolo che aveva probabilmente il braccio sinistro sollevato, pronto per il lancio. Le trovate tutte a Palazzo Altemps tranne lultima a destra, esposta a Palazzo Massimo.
#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso

Ebbene sì, l'intruso di oggi era il secondo da sinistra: a differenza delle altre erme, che ritraggono il dio Hermes, questa infatti rappresenta un discobolo che aveva probabilmente il braccio sinistro sollevato, pronto per il lancio. Le trovate tutte a Palazzo Altemps tranne l'ultima a destra, esposta a Palazzo Massimo.
#museonazionaleromano #scoprierisolvi #trovalintruso
... Leggi tuttoComprimi

2 settimane fa

Museo Nazionale Romano
La sfida di oggi si batte a colpi di erme!
Quale tra queste è lintruso?
#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #trovalintruso

La sfida di oggi si batte a colpi di erme!
Quale tra queste è l'intruso?
#museonazionaleromano #scoprierisolvi #trovalintruso
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

La seconda da sinistra, è l'unica erma di atleta, il discobolo. Le ultime due rappresentano Hermes, nella terza è presente il caduceo. Anche la prima dovrebbe essere Hermes.

Ultimo sulla dx?

Anche io sono per la seconda da sinistra

La 2?

2 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Bravissimi! Oggi vi abbiamo mostrato due scaldavivande provenienti dagli scavi dellesedra della Crypta Balbi. Si tratta di manufatti romani di età Carolingia (IX secolo), ma i primi esemplari di scaldavivande di questa forma ceramica a vetrina pesante (detta Forum Ware) sono attestati a partire dal 700 circa e provengono da Costantinopoli (lattuale Istanbul). Da lì si sono poi diffusi nellarea mediterranea, in particolare nel mondo bizantino, e si attestano per la prima volta a Roma nellVIII secolo, sempre grazie agli scavi della Crypta Balbi (però si tratta di reperti assai frammentari).  In foto è possibile vedere tre metodi differenti di riscaldamento del cibo (candela, lampada, carbone) realizzati per uno studio di archeologia sperimentale sulluso degli scaldavivande di epoca bizantina che potete trovare qui: 
https://exarc.net/issue-2020-1/ea/experimental-study-byzantine-chafing-dishes  #museonazionaleromano #oggettomisterioso #scoprierisolvi #cryptabalbi #forumware #scaldavivande

Bravissimi! Oggi vi abbiamo mostrato due scaldavivande provenienti dagli scavi dell'esedra della Crypta Balbi. Si tratta di manufatti romani di età Carolingia (IX secolo), ma i primi esemplari di scaldavivande di questa forma ceramica a vetrina pesante (detta "Forum Ware") sono attestati a partire dal 700 circa e provengono da Costantinopoli (l'attuale Istanbul). Da lì si sono poi diffusi nell'area mediterranea, in particolare nel mondo bizantino, e si attestano per la prima volta a Roma nell'VIII secolo, sempre grazie agli scavi della Crypta Balbi (però si tratta di reperti assai frammentari).

In foto è possibile vedere tre metodi differenti di riscaldamento del cibo (candela, lampada, carbone) realizzati per uno studio di archeologia sperimentale sull'uso degli scaldavivande di epoca bizantina che potete trovare qui:
exarc.net/issue-2020-1/ea/experimental-study-byzantine-chafing-dishes

#museonazionaleromano #oggettomisterioso #scoprierisolvi #cryptabalbi #forumware #scaldavivande
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Mi fanno venire in mente i brucia essenze. Soprattutto il primo in alto. Il principio è lo stesso, ma per due usi diversi.

2 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Nel periodo invernale (ma non solo) l#oggettomisterioso di oggi può sempre tornare utile, soprattutto nei momenti conviviali.
Sapete dirci di cosa si tratta?
Stasera vi sveleremo la soluzione!  #mnrconte #oggettomisterioso #scoprierisolvi #museonazionaleromano

Nel periodo invernale (ma non solo) l'#oggettomisterioso di oggi può sempre tornare utile, soprattutto nei momenti conviviali.
Sapete dirci di cosa si tratta?
Stasera vi sveleremo la soluzione!

#mnrconte #oggettomisterioso #scoprierisolvi #museonazionaleromano
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Scalda bevande con lume a cera.

Scaldavivande? 😊👋

Wow bello. Sarebbe fantastico, ed educativo, creare un catalogo con tutti questi oggetti misteriosi!

Fornellino x la bagna cauda

Fondue bourguignonne per cena?!

Riscalda vivande

Incensiere o scaldavivande? Si mette un po’ di brace nello scomparto in basso...

View more comments

2 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Lintruso di oggi non è un imperatore come gli altri; potete infatti riconoscete da sinistra Tiberio, Lucio Vero in alto e Vitellio in basso. Il quarto uomo è il commediografo Menandro.
Alla prossima sfida!
#museonazionaleromano #palazzoAltemps #trovalintruso #ScoprieRisolvi

L'intruso di oggi non è un imperatore come gli altri; potete infatti riconoscete da sinistra Tiberio, Lucio Vero in alto e Vitellio in basso. Il quarto uomo è il commediografo Menandro.
Alla prossima sfida!
#museonazionaleromano #palazzoaltemps #trovalintruso #scoprierisolvi
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

il ciccio ci ha fregato: era solo un imperatore golosone

Menando in mezzo agli imperatori della loggia dipinta per arrivare a 12 busti, lo avrei dovuto sapere 😑

3 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Lintruso di oggi si nasconde a Palazzo Altemps: quale dei quattro?
#museonazionaleromano #palazzoaltemps #trovalIntruso #ScoprieRisolvi

L'intruso di oggi si nasconde a Palazzo Altemps: quale dei quattro?
#museonazionaleromano #palazzoaltemps #trovalintruso #scoprierisolvi
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

L'ultimo a destra è un privato mentre gli altri sono imperatori. Il ciccione è Vitellio . Il primo a sinistra sembra Tiberio. Al centro in alto Lucio Vero?

Manzotinus

La faccia da ciccione al centro in basso

Io non lo so. Aspetto come al solito la soluzione.

Dovrebbe essere il busto in basso. Non. È abbigliato formalmente

Quello più in basso è l’unico che non indossa il paludamentum

Quello in basso per me

Quello senza paludamentum?

View more comments

3 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Lultimo #oggettomisterioso dellanno appartiene alla Collezione Gorga ed è un graffione, anche detto harpago o kreagra, uno strumento etrusco in bronzo costituito da sette rebbi disposti intorno ad un anello centrale. Ne sono stati trovati molti esemplari in territorio etrusco databili, come in questo caso, tra il V e il IV secolo a.C. 
Sulla funzione del graffione ancora si discute: la più accreditata vede il graffione impiegato per la cottura delle carni, quindi potrebbe andare bene se stasera decidete di cucinare carne alla brace. Ma le ipotesi sono le più varie e un altro impiego ipotizzato , documentato da questo specchio in bronzo conservato al @metmuseum, è quello di porta fiaccole: si nota una figura che tiene in mano un oggetto che sembra un graffione e che ha una corda infuocata avvolta intorno ai rebbi passante per lanello centrale. Se avete lo spirito giusto, potete utilizzarlo anche voi in questo modo, in attesa dello scoccare della mezzanotte. 
Noi nel frattempo vi auguriamo di passare nel migliore dei modi questa serata e vi auguriamo un felice anno nuovo!  #museonazionalreomano #scoprierisolvi #collezionegorga #palazzoaltemps #graffione

L'ultimo #oggettomisterioso dell'anno appartiene alla Collezione Gorga ed è un graffione, anche detto harpago o kreagra, uno strumento etrusco in bronzo costituito da sette rebbi disposti intorno ad un anello centrale. Ne sono stati trovati molti esemplari in territorio etrusco databili, come in questo caso, tra il V e il IV secolo a.C.
Sulla funzione del graffione ancora si discute: la più accreditata vede il graffione impiegato per la cottura delle carni, quindi potrebbe andare bene se stasera decidete di cucinare carne alla brace. Ma le ipotesi sono le più varie e un altro impiego ipotizzato , documentato da questo specchio in bronzo conservato al @metmuseum, è quello di porta fiaccole: si nota una figura che tiene in mano un oggetto che sembra un graffione e che ha una corda infuocata avvolta intorno ai rebbi passante per l'anello centrale. Se avete lo spirito giusto, potete utilizzarlo anche voi in questo modo, in attesa dello scoccare della mezzanotte.
Noi nel frattempo vi auguriamo di passare nel migliore dei modi questa serata e vi auguriamo un felice anno nuovo!

#museonazionalreomano #scoprierisolvi #collezionegorga #palazzoaltemps #graffione
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Grazie sempre meravigliosi

Auguri a voi.

Buon anno nuovo 😊 Grazie per avermi insegnato tante cose nuove quest'anno. Graffione è la traduzione di harpago e kreagra? Sono termini in lingua etrusca?

Grazie degli auguri che ricambio 1Il graffione preferisco immaginarlo come strumento :è più poetico

La funzione del forchettone per le carni è attualmente superata, così come le diciture di kreagra e di Harpax o Harpago, riferite solo agli esemplari orientalizzanti e di piccolissime dimensioni, in favore dello strumento per illuminazione, che è la tesi comunemente accettata proprio in virtù delle iconografie presenti e dei diversi tipi noti. Complimenti per la contestualizzazione dell’oggetto. fb.watch/2JQqDOQ-P0/

View more comments

3 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Per i preparativi della notte dellultimo dellanno molti di voi avranno sicuramente bisogno di un #oggettomisterioso come questo. Sapete dirci di cosa si tratta?
A stasera con la soluzione!  #museonazionaleromano #mnrconte #scoprierisolvi

Per i preparativi della notte dell'ultimo dell'anno molti di voi avranno sicuramente bisogno di un #oggettomisterioso come questo. Sapete dirci di cosa si tratta?
A stasera con la soluzione!

#museonazionaleromano #mnrconte #scoprierisolvi
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Objeto para coçar as costas?

Un supporto per pentole

La mia passione scientifica da anni! Bravi, uno degli oggetti etruschi più “curiosi” ai nostri occhi!

Sono dei porta torce o candele, ma io non ho mai capito come si usano!!!

3 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Ecco lintruso, il secondo da sinistra: il dio Plutone, nascosto tra una serie di ritratti di Zeus! Liconografia tra queste due potenti divinità in realtà è molto simile ma lattribuzione al dio che presiede il mondo degli inferi è stata data osservando lo sguardo accigliato e malinconico del ritratto. E conservato a Palazzo Altemps. Sono esposti al chiostro piccolo della Certosa di Santa Maria degli Angeli il primo ritratto (lo Zeus tipo Dresda) e il terzo, mentre potete trovare il quarto a Palazzo Altemps. 
#MuseoNazionaleRomano #termediDiocleziano #palazzoMassimo #palazzoAltemps #ScoprieRisolvi #trovalintruso

Ecco l'intruso, il secondo da sinistra: il dio Plutone, nascosto tra una serie di ritratti di Zeus! L'iconografia tra queste due potenti divinità in realtà è molto simile ma l'attribuzione al dio che presiede il mondo degli inferi è stata data osservando lo sguardo accigliato e malinconico del ritratto. E' conservato a Palazzo Altemps. Sono esposti al chiostro piccolo della Certosa di Santa Maria degli Angeli il primo ritratto (lo Zeus "tipo Dresda") e il terzo, mentre potete trovare il quarto a Palazzo Altemps.
#MuseoNazionaleRomano #termediDiocleziano #palazzoMassimo #palazzoAltemps #ScoprieRisolvi #trovalintruso
... Leggi tuttoComprimi

4 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Chi sarà lultimo intruso di questo 2020?
A voi la scelta!
Buon divertimento!
#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso

Chi sarà l'ultimo intruso di questo 2020?
A voi la scelta!
Buon divertimento!
#museonazionaleromano #scoprierisolvi #trovalintruso
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Se ho imparato qualcosa (a osservare le statue un po' meglio) da questa rubrica, il secondo da sinistra ha una fascia tra i capelli che le altre teste non mostrano...potrebbe/dovrebbe trattarsi dell'intruso. 🧐

Ade, è il secondo da sinistra!

Sono tutti bruttini Ditei tutti

Lintruso di oggi è la terza statua! Si tratta infatti dellimperatrice Faustina minore, figlia di Antonino Pio e di Faustina maggiore, moglie di Marco Aurelio e madre di Commodo. IL ritratto è esposto a Palazzo Massimo. Le altre tre statue, invece, raffigurano tutte delle Muse; le trovate a Palazzo Altemps! 
#museonazionaleromano #Trovalintruso #ScoprieRisolvi

L'intruso di oggi è la terza statua! Si tratta infatti dell'imperatrice Faustina minore, figlia di Antonino Pio e di Faustina maggiore, moglie di Marco Aurelio e madre di Commodo. IL ritratto è esposto a Palazzo Massimo. Le altre tre statue, invece, raffigurano tutte delle Muse; le trovate a Palazzo Altemps!
#museonazionaleromano #trovalintruso #scoprierisolvi
... Leggi tuttoComprimi

Lintruso di oggi è al femminile: quale delle quattro?
#museonazionaleromano #Trovalintruso #ScoprieRisolvi

L'intruso di oggi è al femminile: quale delle quattro?
#museonazionaleromano #trovalintruso #scoprierisolvi
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Sono le Muse. Le muse con il globo rappresentano Urania la musa dell'astronomia e geometria. La 2nda da sinistra è Melpomene musa della tragedia, penso sia questa l'intrusa. Anche a prima a sinistra penso sia Urania, non vedo gli attributi ma la associo con le altre due.

Dovrebbe essere la terza..se non sbaglio è un' imperatrice.

Come il piccolo Lucio, forse anche voi vorrete scoprire le tappe del cosiddetto cursus honorum, la serie di cariche che i senatori romani dovevano rivestire nel corso della loro carriera. Ovviamente nei secoli ci sono stati dei cambiamenti ma alcuni elementi rimangono invariati sia nelletà repubblicana, sia nelletà imperiale. Ecco allora uno schemino piuttosto semplice che vi premetterà di distinguere gli elementi essenziali della carriera di un senatore. Guardatelo con attenzione e controllate liscrizione del papà di Lucio: riuscite a riconoscere i diversi incarichi?
#museonazionaleromano #museodellacomunicazionescrittadeiRomani #CursusHonorum #ScoprieRisolvi

Come il piccolo Lucio, forse anche voi vorrete scoprire le tappe del cosiddetto "cursus honorum", la serie di cariche che i senatori romani dovevano rivestire nel corso della loro carriera. Ovviamente nei secoli ci sono stati dei cambiamenti ma alcuni elementi rimangono invariati sia nell'età repubblicana, sia nell'età imperiale. Ecco allora uno schemino piuttosto semplice che vi premetterà di distinguere gli elementi essenziali della carriera di un senatore. Guardatelo con attenzione e controllate l'iscrizione del papà di Lucio: riuscite a riconoscere i diversi incarichi?
#museonazionaleromano #museodellacomunicazionescrittadeiRomani #CursusHonorum #ScoprieRisolvi
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Mi sono chiesto, quando un senatore riceveva un incarico che lo portava lontano dalla città lasciava il seggio a un sostituto?

E poi c'è Ottaviano... in barba a tutti!

In età imperiale quali erano gli incarichi del tribuno della plebe?

L#oggettomisterioso di oggi è una piccola spatola in osso finemente decorata che veniva utilizzata nella toletta femminile per lapplicazione di unguenti e profumi.
Questa del Museo Nazionale Romano si conserva a Palazzo Altemps e fa parte della Collezione Gorga.
Nella foto un particolare della decorazione della Domus dei Vettii a Pompei in cui degli amorini preparano unguenti e profumi.  #museonazionaleromano #collezionegorga #scoprierisolvi #palazzoaltemps 
Pompeii - Parco Archeologico

L'#oggettomisterioso di oggi è una piccola spatola in osso finemente decorata che veniva utilizzata nella toletta femminile per l'applicazione di unguenti e profumi.
Questa del Museo Nazionale Romano si conserva a Palazzo Altemps e fa parte della Collezione Gorga.
Nella foto un particolare della decorazione della Domus dei Vettii a Pompei in cui degli amorini preparano unguenti e profumi.

#museonazionaleromano #collezionegorga #scoprierisolvi #palazzoaltemps
Pompeii - Parco Archeologico
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

L'affresco è stupendo

Ecco com'erano gli armadi, i banchi e il vaso per mescolare.

Eccoci ad unaltra sfida della serie l#oggettomisterioso. Sapete dirci a cosa serviva questo piccolo reperto in osso?  A stasera con la risposta!  #museonazionaleromano #scoprierisolvi

Eccoci ad un'altra sfida della serie l'#oggettomisterioso. Sapete dirci a cosa serviva questo piccolo reperto in osso?

A stasera con la risposta!

#museonazionaleromano #scoprierisolvi
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Paletta per belletto. Il pigmento veniva poi impastato con unguenti e applicato sul viso. Il volto barbuto, tuttavia, è un po’ insolito ma se di Nettuno si tratta, potrebbe sovrintendere all’uso della porpora.

Ho pensato anch'io ad un oggetto da toeletta collegandolo al fatto che anche i pettini erano in osso.

Palettina/cucchiaio da toeletta

A me sembra un cucchiaino molto piccolo sopra un manico molto bello

Spillone per capelli?

Cucchiaino per bambini

Puliorecchie.

Per mangiare il melone?

View more comments

L’intruso di oggi è l’ultima statua a destra, l’unica che non rappresenta la dea Demetra: si tratta infatti una statua ritratto, costruita su tipi iconografici della dea Hera, con i tratti del viso ispirati a Faustina maggiore, moglie dell’imperatore Antonino Pio. Le altre tre sculture, invece, raffigurano tutte Demetra: nella prima statua, appartenente alla collezione Altemps, la dea ha il braccio alzato per sostenere la fiaccola con cui farsi luce nelle buie profondità dell’Ade. La seconda e la terza, entrambe appartenenti alla Collezione Boncompagni Ludovisi, ritraggono la dea mentre mostra con il braccio i frutti della terra e mentre stringe tra le mani delle spighe di grano e dei papaveri (notate però che, in entrambi i casi, le braccia sono state aggiunte nei restauri del Seicento!).
Alla prossima sfida!
#museonazionaleromano #palazzoaltemps #ScoprieRisolvi #TrovalIntruso

L’intruso di oggi è l’ultima statua a destra, l’unica che non rappresenta la dea Demetra: si tratta infatti una statua ritratto, costruita su tipi iconografici della dea Hera, con i tratti del viso ispirati a Faustina maggiore, moglie dell’imperatore Antonino Pio. Le altre tre sculture, invece, raffigurano tutte Demetra: nella prima statua, appartenente alla collezione Altemps, la dea ha il braccio alzato per sostenere la fiaccola con cui farsi luce nelle buie profondità dell’Ade. La seconda e la terza, entrambe appartenenti alla Collezione Boncompagni Ludovisi, ritraggono la dea mentre mostra con il braccio i frutti della terra e mentre stringe tra le mani delle spighe di grano e dei papaveri (notate però che, in entrambi i casi, le braccia sono state aggiunte nei restauri del Seicento!).
Alla prossima sfida!
#museonazionaleromano #palazzoaltemps #ScoprieRisolvi #TrovalIntruso
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

E vabbè. Mai prendere in considerazione un oggetto singolo.

Io non rispondo mai perché al cellulare vedo malissimo i dettagli! 😂 Mi godo l'insieme! 😊

Non era certo facile

Magari seicento scriviamolo senza la 'i'

Io dico l'ultima perché si sta facendo un selfie col cellulare, le altre 3 fotografano il soffitto

View more comments

Carica di più

 

Important notice

All of the educational activities organised by entities other than the National Roman Museum must be notified and agreed in advance with the Educational Service in writing with appropriate advance notice:
mn-rm.servizioeducativo@beniculturali.it

In partnership with Coopculture

The National Roman Museum’s Educational Service undertakes numerous activities in cooperation with Coopculture. The programmes proposed by Coopculture, developed specifically for each of the Museum’s four sites, are aimed at the various groups that use the Museum, providing a varied range of services including guided visits, workshops for adults and families, summer camps and specific activities for schools.

Learn more

Accessibility

The Educational Service of the National Roman Museum guarantees visitors with special needs the opportunity to visit the Museum at its best.