Attività Educative

Scopri e risolvi

Oggetti misteriosi da identificare, ma anche puzzle, labirinti, sudoku e piccoli enigmi per piccoli e grandi visitatori virtuali!

Cercate quello che vi piace di più, non avete che l’imbarazzo della scelta!

 

 

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
L’intruso è l’ultimo a destra: si tratta in effetti non di un ritratto, ma di dettaglio dal sarcofago di Acilia. Come vi avevamo già fatto notare questa mattina, i ritratti presentano delle differenze piuttosto evidenti: la mancanza della barba nel primo ritratto, esposto a Palazzo Massimo, i lineamenti più tondi e addolciti nel secondo, esposto a Palazzo Altemps).  #museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

L’intruso è l’ultimo a destra: si tratta in effetti non di un ritratto, ma di dettaglio dal sarcofago di Acilia. Come vi avevamo già fatto notare questa mattina, i ritratti presentano delle differenze piuttosto evidenti: la mancanza della barba nel primo ritratto, esposto a Palazzo Massimo, i lineamenti più tondi e addolciti nel secondo, esposto a Palazzo Altemps).

#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia
... Leggi tuttoComprimi

La faccia di oggi è quella dell’imperatore Commodo, figlio di Marco Aurelio. Il Museo Nazionale Romano conserva numerosi ritratti di questo imperatore che, dopo aver subito la damnatio memoriae, fu successivamente riabilitato da Settimio Severo. Riuscite a individuare l’intruso? Nonostante le differenze, aiutatevi con gli elementi tipicamente caratteristici di Commodo che potete notare nel ritratto in alto a destra (esposto a Palazzo Massimo): le tempie strette, gli occhi sporgenti e la mandibola in fuori. 
Se siete in dubbio, tornate alle 17 sulla nostra pagina!  #museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

La faccia di oggi è quella dell’imperatore Commodo, figlio di Marco Aurelio. Il Museo Nazionale Romano conserva numerosi ritratti di questo imperatore che, dopo aver subito la damnatio memoriae, fu successivamente riabilitato da Settimio Severo. Riuscite a individuare l’intruso? Nonostante le differenze, aiutatevi con gli elementi tipicamente caratteristici di Commodo che potete notare nel ritratto in alto a destra (esposto a Palazzo Massimo): le tempie strette, gli occhi sporgenti e la mandibola in fuori.
Se siete in dubbio, tornate alle 17 sulla nostra pagina!

#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

The imposter is on the right

Moi je dirai le deuxième gauche

Il primo a sinistra, senza la barba non può essere

Primo a destra

sembrerebbe quello a destra, quasi un pastiche...

Non vi è dubbio... quello a ds in basso... anni e anni di " i soliti ignoti" 😂😂

Il primo a destra? 🤔

A destra, per via del naso

Quello al centro mi ricorda un Caracalla ingentilito

View more comments

2 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Oggi vi abbiamo presentato un oggetto che appartiene alla Collezione Gorga, conservata a Palazzo Altemps. Si tratta di una testa femminile, caratterizzata da una pettinatura particolarmente arzigogolata, che insieme ad altre teste simili furono interpretate da Evan Gorga come teste di bambole.
In realtà si tratta di una produzione in serie eseguita in quantità consistenti
soprattutto nell’Egitto settentrionale, nella regione del Fayoum, conosciuta
per aver restituito i realistici ritratti dipinti su legno di età romana. Oggetti simili alle teste della Collezione Gorga sono esposti al Museo di Antichità della Bibliotheca Alexandrina - مكتبة الاسكندرية: raffigurano Venere/Demetra, e avevano la funzione di ex voto propiziatori della maternità. I fori circolari ai lati del collo e la lavorazione presente anche sul retro lasciano supporre che le offerte venissero applicate o appese in alto, per permetterne la visione da entrambi i lati.  #oggettomisterioso #scoprierisolvi #museonazionaleromano #palazzoaltemps #collezionegorga  ©Archivio Fototgrafico MNR (invv. foto: 583610-583614)
Foto: G. Cargnel, R. DAgostini

Oggi vi abbiamo presentato un oggetto che appartiene alla Collezione Gorga, conservata a Palazzo Altemps. Si tratta di una testa femminile, caratterizzata da una pettinatura particolarmente arzigogolata, che insieme ad altre teste simili furono interpretate da Evan Gorga come teste di bambole.
In realtà si tratta di una produzione in serie eseguita in quantità consistenti
soprattutto nell’Egitto settentrionale, nella regione del Fayoum, conosciuta
per aver restituito i realistici ritratti dipinti su legno di età romana. Oggetti simili alle teste della Collezione Gorga sono esposti al Museo di Antichità della Bibliotheca Alexandrina - مكتبة الاسكندرية: raffigurano Venere/Demetra, e avevano la funzione di ex voto propiziatori della maternità. I fori circolari ai lati del collo e la lavorazione presente anche sul retro lasciano supporre che le offerte venissero applicate o appese in alto, per permetterne la visione da entrambi i lati.

#oggettomisterioso #scoprierisolvi #museonazionaleromano #palazzoaltemps #collezionegorga

©Archivio Fototgrafico MNR (invv. foto: 583610-583614)
Foto: G. Cargnel, R. D'Agostini
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Merci👍

Era difficile

👍

Wonderful. M

2 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Un nuovo #oggettomisterioso è pronto a sfidarvi! Sapete dirci di cosa si tratta?
Aspettiamo le vostre risposte e rimandiamo al pomeriggio per la soluzione.  #oggettomisterioso #scoprierisolvi #museonazionaleromano  ©Archivio Fotografico MNR (inv. foto 583612)
Foto: G. Cargnel, R. DAgostini

Un nuovo #oggettomisterioso è pronto a sfidarvi! Sapete dirci di cosa si tratta?
Aspettiamo le vostre risposte e rimandiamo al pomeriggio per la soluzione.

#oggettomisterioso #scoprierisolvi #museonazionaleromano

©Archivio Fotografico MNR (inv. foto 583612)
Foto: G. Cargnel, R. D'Agostini
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

... La testa di una bambola???

Wonderful. M

Un elemento decorativo, un applique

Difficile. E i 2 fori laterali?

Ampolla del pellegrino? Anche se non riesco a ricollegare la raffigurazione ad un'immagine sacra. 🤔

Loquet de porte ?

View more comments

2 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Bravi! L’intruso era in effetti il ritratto centrale che non raffigura Marco Aurelio ma un personaggio vissuto forse un secolo dopo. L’intruso e il ritratto nel cerchio sono conservati a Palazzo Altemps, mentre gli altri due vi aspettano a Palazzo Massimo.
Alla prossima sfida!  #museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

Bravi! L’intruso era in effetti il ritratto centrale che non raffigura Marco Aurelio ma un personaggio vissuto forse un secolo dopo. L’intruso e il ritratto nel cerchio sono conservati a Palazzo Altemps, mentre gli altri due vi aspettano a Palazzo Massimo.
Alla prossima sfida!

#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia
... Leggi tuttoComprimi

2 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Orientarsi tra gli imperatori Antonini non è facile; come abbiamo visto, infatti, sfoggiano tutti una chioma ricciuta e una folta barba. I tratti del volto di alcuni, però sono davvero facili da identificare come nel caso di Marco Aurelio. Osservate bene il ritratto nel cerchio: riuscite a riconoscere l’intruso nei tre ritratti sottostanti?
Se siete in dubbio, lappuntamento con le soluzioni è alle 17!  #museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

Orientarsi tra gli imperatori Antonini non è facile; come abbiamo visto, infatti, sfoggiano tutti una chioma ricciuta e una folta barba. I tratti del volto di alcuni, però sono davvero facili da identificare come nel caso di Marco Aurelio. Osservate bene il ritratto nel cerchio: riuscite a riconoscere l’intruso nei tre ritratti sottostanti?
Se siete in dubbio, l'appuntamento con le soluzioni è alle 17!

#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Visto meglio: quello al centro è un "ritratto virile" di Palazzo Altemps, ma girato destra-sinistra sulla foto

Il ritratto al centro

quello al centro non sembra essere Marco Aurelio 😉

Al centro.

Quello al centro

Quello al centro

Quello al centro assomiglia al Imperatore Adriano.

Al centro, forse Adriano

Il secondo è Adriano

Quello al centro?

Nel centro NON è Marc Aurel

View more comments

3 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Dopo qualche settimana di assenza torna la sfida dell#oggettomisterioso! Sapete dirci cosè il reperto di oggi?
Nel pomeriggio, come sempre, la risposta.  #oggettomisteriosomnr #scoprierisolvi #museonazionaleromano  ©Archivio Fotografico MNR (inv. foto 583600)
Foto: G. Cargnel, R. DAgostini

Dopo qualche settimana di assenza torna la sfida dell'#oggettomisterioso! Sapete dirci cos'è il reperto di oggi?
Nel pomeriggio, come sempre, la risposta.

#oggettomisteriosomnr #scoprierisolvi #museonazionaleromano

©Archivio Fotografico MNR (inv. foto 583600)
Foto: G. Cargnel, R. D'Agostini
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Figurka wotywna.

Ho l’impressione che oggi la realtà supererà di gran lunga la fantasia!

Mi lasci senza parole! Un aiutino? Compro una vocale?🤣🤣🤣

Fischietto

Sono indecisa tra un oggetto votivo e una lucerna....

A chi sa attendere il tempo apre ogni porta (proverbio cinese) . A oggi pomeriggio! 😊👋

Potrebbe essere un fegato etrusco divinatorio?

Sembra un fischietto

Una maschera per attore comico ....?

Potrebbe essere una lampada ad olio?

Ex voto

Ocarina?

Ho vinto qualche cosa???

una terracotta votiva che riproduce un qualche organo (non saprei dire quale)

Un oggetto per fermare , tipo una sorta di chiusura

O una lucerna o ex voto

Misteriosissimo. Lucerna? Ma le due protuberanze?

Ex voto? Oggi è difficile

Dea madre?

🤔

Un ferma porta

lucerna ad olio ?

Votivo?

Lucerna

View more comments

3 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Bravissimi! L’intruso è in effetti il primo da sinistra; non si tratta di Lucio Vero ma di un anonimo cittadino noto anche da un altro ritratto. Nonostante le differenze che abbiamo notato nei vari ritratti, Lucio Vero è in genere facilmente identificabile da alcune caratteristiche specifiche: il volto allungato, la fronte bassa, gli occhi infossati e la capigliatura folta e spesso scomposta. Anche in questo caso, tutti questi ritratti sono esposti a Palazzo Massimo.
Alla prossima sfida!  #museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

Bravissimi! L’intruso è in effetti il primo da sinistra; non si tratta di Lucio Vero ma di un anonimo cittadino noto anche da un altro ritratto. Nonostante le differenze che abbiamo notato nei vari ritratti, Lucio Vero è in genere facilmente identificabile da alcune caratteristiche specifiche: il volto allungato, la fronte bassa, gli occhi infossati e la capigliatura folta e spesso scomposta. Anche in questo caso, tutti questi ritratti sono esposti a Palazzo Massimo.
Alla prossima sfida!

#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia
... Leggi tuttoComprimi

3 settimane fa

Museo Nazionale Romano
La Caccia alla Faccia di oggi vi mostra il volto di Lucio Vero, compagno di regno dell’imperatore Marco Aurelio; i due imperatori furono adottati da Antonino Pio e regnarono insieme fino alla morte di Lucio Vero, nel 169. Dopo aver studiato con attenzione il ritratto nel cerchio, concentratevi sugli altri: quale dei tre è l’intruso?
Non stupitevi delle differenze: uno stesso personaggio può mostrare caratteristiche molto diverse nei singoli ritratti! Buon divertimento!  #museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

La Caccia alla Faccia di oggi vi mostra il volto di Lucio Vero, compagno di regno dell’imperatore Marco Aurelio; i due imperatori furono adottati da Antonino Pio e regnarono insieme fino alla morte di Lucio Vero, nel 169. Dopo aver studiato con attenzione il ritratto nel cerchio, concentratevi sugli altri: quale dei tre è l’intruso?
Non stupitevi delle differenze: uno stesso personaggio può mostrare caratteristiche molto diverse nei singoli ritratti! Buon divertimento!

#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

I think the intruder is on the left

Sinistra

Il primo a sinistra 😊

Il primo a sinistra.

Considerando la sua morte a 39 anni, il primo da sinistra si esclude da sé!

Il primo a sinistra!!

La faccia a destra

Quello a destra ha le sopracciglia diverse però...più spioventi verso l'esterno.

Premier à gauche

Quello a sinistra?

questa non è facile....il primo a sinistra?

Il primo a sinistra.

View more comments

4 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Per la Giornata Nazionale del Mare vogliamo lanciarvi una sfida: siete capaci di riconoscere le molte specie di pesci raffigurati sullaffresco di Pietra Papa? Questa volta per le soluzioni dovrete solo girare le immagini (e aguzzare la vista; non vogliamo mica che bariate!). Se poi vi sentite ispirati, provate a ricreare laffresco! Potete copiare quello di Pietra Papa o immaginare il mare che vorreste. Limportante è ricordare di essere dei veri cittadini attivi del mare: la cura del mare spetta a ciascuno di noi!
#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #CreaeDisegna #GiornataNazionaledelMare

Per la Giornata Nazionale del Mare vogliamo lanciarvi una sfida: siete capaci di riconoscere le molte specie di pesci raffigurati sull'affresco di Pietra Papa? Questa volta per le soluzioni dovrete solo girare le immagini (e aguzzare la vista; non vogliamo mica che bariate!). Se poi vi sentite ispirati, provate a ricreare l'affresco! Potete copiare quello di Pietra Papa o immaginare il mare che vorreste. L'importante è ricordare di essere dei veri "cittadini" attivi del mare: la cura del mare spetta a ciascuno di noi!
#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #CreaeDisegna #GiornataNazionaledelMare
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Buongiorno, ho la fortuna di vederlo sul posto, io con la mia fantasia posso solo ammirarlo e immergermi in esso e nelle sue acque pulite e ricche di vita.

4 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Bravi! L’intruso di oggi è il ritratto al centro, ancora una volta un privato cittadino che sfoggia una folta chioma ricciuta e una folta barba secondo la moda introdotta da Adriano. Per osservare tutti questi ritratti da vicino, vi basterà una sola visita a Palazzo Massimo; li troverete al primo piano!  #museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

Bravi! L’intruso di oggi è il ritratto al centro, ancora una volta un privato cittadino che sfoggia una folta chioma ricciuta e una folta barba secondo la moda introdotta da Adriano. Per osservare tutti questi ritratti da vicino, vi basterà una sola visita a Palazzo Massimo; li troverete al primo piano!

#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Merci👍

scusate la domanda: a che tipo di target Vi rivolgete???

4 settimane fa

Museo Nazionale Romano
Oggi Caccia alla Faccia vi sfida con i ritratti del successore di Adriano, Antonino Pio, un altro imperatore molto rappresentato nei ritratti delle sedi del Museo Nazionale Romano. Osservate bene il ritratto nel cerchio e confrontatelo con gli altri tre: qual è l’intruso di oggi?  #museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

Oggi Caccia alla Faccia vi sfida con i ritratti del successore di Adriano, Antonino Pio, un altro imperatore molto rappresentato nei ritratti delle sedi del Museo Nazionale Romano. Osservate bene il ritratto nel cerchio e confrontatelo con gli altri tre: qual è l’intruso di oggi?

#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Anche se c'è un numero minore di ritratti femminili, sarebbe interessante confrontare anche quelli.😉👋

Immagino quello al centro. Non perché io conosca la faccia di Antonino Pio, ma perché sembra diverso dagli altri due, per quello che ne è rimasto.

L’intruso è il ritratto al centro

Buon giorno. Direi quello al centro.

Il tipo al centro, è à la mode de... ma non è lui.

Al centro!

quello al centro!

In considerazione della serialità tipica dei ritratti di Antonino Pio, vedi il primo e l'ultimo pressoché identici, l'intruso è quello al centro, quasi certamente del suo successore Marco Aurelio.

Al centro

Direi anch'io il ritratto al centro. Sicuramente più giovane, gote più gonfie, la capigliatura più folta.

Al centro

Quello al centro.

Quello al centro

Quello al centro.

Au milieu

View more comments

L’intruso di oggi è il ritratto centrale: non si tratta di Adriano, infatti, ma di un privato cittadino che, nel farsi ritrarre, scelse come modello il tipo ritrattistico dell’imperatore. Potete vederlo con i vostri occhi a Palazzo Massimo, insieme al ritratto nel cerchio. Gli altri due, invece, sono esposti a Palazzo Altemps.
Alla prossima sfida!  #museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

L’intruso di oggi è il ritratto centrale: non si tratta di Adriano, infatti, ma di un privato cittadino che, nel farsi ritrarre, scelse come modello il tipo ritrattistico dell’imperatore. Potete vederlo con i vostri occhi a Palazzo Massimo, insieme al ritratto nel cerchio. Gli altri due, invece, sono esposti a Palazzo Altemps.
Alla prossima sfida!

#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia
... Leggi tuttoComprimi

La Caccia alla Faccia di oggi ci proietta nel regno di Adriano. Di questo imperatore si conservano numerosi ritratti presso le nostre sedi. Come potete vedere, e come forse già sapete, Adriano è il primo imperatore a portare la barba, alla maniera dei filosofi ma anche, stando agli storici antichi, per nascondere delle cicatrici sul viso. Osservate bene il suo ritratto e confrontatelo con gli altri: quale dei tre non è Adriano?
La soluzione, come sempre, vi aspetta alle 17!  #museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

La Caccia alla Faccia di oggi ci proietta nel regno di Adriano. Di questo imperatore si conservano numerosi ritratti presso le nostre sedi. Come potete vedere, e come forse già sapete, Adriano è il primo imperatore a portare la barba, alla maniera dei filosofi ma anche, stando agli storici antichi, per nascondere delle cicatrici sul viso. Osservate bene il suo ritratto e confrontatelo con gli altri: quale dei tre non è Adriano?
La soluzione, come sempre, vi aspetta alle 17!

#museonazionaleromano #scoprierisolvi #trovalintruso #cacciaallafaccia
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

beard history... Adriano è il primo imperatore a portare la barba

Quello al centro.

Penso sia quello a dx

Una domanda: Adriano fu il primo imperatore a portare la barba anche perché appassionato di cultura greca, ma pure Nerone è ritratto con una barbetta. Possiamo collegare ciò alla sua cultura e passioni artistiche? Grazie🌷

I think it’s the one on the right

Quello in mezzo, anche se il ritratto a sinistra è rovinato si riconosce dai capelli

...nel centro

L'intruso è al centro.

Questa è facile, quello al centro!! 😎

Quello al centro è finto

quello al centro!

View more comments

Oggi vi abbiamo mostrato un piccolissimo #oggettomisterioso in piombo, proveniente dagli scavi condotti nel 1894 nel tempio di Giove Anxur, sul monte S. Angelo presso Terracina. Si tratta di una cathedra supina (un sedile con una spalliera alta) decorata, ritrovata insieme ad altri oggetti, tutti raffiguranti arredi miniaturistici che, prima di essere offerti in dono al tempio, appartenevano probabilmente a una bambina. Questa serie di reperti costituiva larredo di una casa in miniatura del I secolo a.C., non molto diversa dalle case delle bambole con cui i bambini giocano ancora oggi. Furono probabilmente donati come ex voto alla dea Venere quando la loro proprietaria diventò troppo grande per giocarci, celebrando così il passaggio all’età adulta.  #oggettomisterioso #palazzomassimo #crepundia #terracina #tempiodigioveanxur #scoprierisolvi #mnrconte #mnrcontekids

Oggi vi abbiamo mostrato un piccolissimo #oggettomisterioso in piombo, proveniente dagli scavi condotti nel 1894 nel tempio di Giove Anxur, sul monte S. Angelo presso Terracina. Si tratta di una "cathedra supina" (un sedile con una spalliera alta) decorata, ritrovata insieme ad altri oggetti, tutti raffiguranti arredi miniaturistici che, prima di essere offerti in dono al tempio, appartenevano probabilmente a una bambina. Questa serie di reperti costituiva l'arredo di una casa in miniatura del I secolo a.C., non molto diversa dalle case delle bambole con cui i bambini giocano ancora oggi. Furono probabilmente donati come ex voto alla dea Venere quando la loro proprietaria diventò troppo grande per giocarci, celebrando così il passaggio all’età adulta.

#oggettomisterioso #palazzomassimo #crepundia #terracina #tempiodigioveanxur #scoprierisolvi #mnrconte #mnrcontekids
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Come quelli di Iulia Graphis! ❤ Musei Civici di Reggio Emilia artsandculture.google.com/asset/i-giocattoli-di-iulia-graphis-crepundia/xwF3su90wPZDLg?hl=it

Giuseppe Moscarello

Elisa Gasbarri Silvia Pietricola

Virgilio Gasbarrone

Ma che cosa bellissima! Grazie ❤

In che sala è esposta?

Che bellezza Casa di bambola

Grazie !!!

Che belle cose

View more comments

L#oggettomisterioso di oggi fa parte di un gruppo di oggetti miniaturistici (che non superano i 4 cm!) in piombo e si conserva a Palazzo Massimo. Sapete dirci di cosa si tratta?
A più tardi - come sempre - con la soluzione!  #museonazionaleromano #mnrconte #mnrcontekids #archiviofotograficomnr #palazzomassimo  #scoprierisolvi  © Archivio fotografico MNR (inv. foto 20303)

L'#oggettomisterioso di oggi fa parte di un gruppo di oggetti miniaturistici (che non superano i 4 cm!) in piombo e si conserva a Palazzo Massimo. Sapete dirci di cosa si tratta?
A più tardi - come sempre - con la soluzione!

#museonazionaleromano #mnrconte #MNRconTEkids #archiviofotograficomnr #palazzomassimo #scoprierisolvi

© Archivio fotografico MNR (inv. foto 20303)
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Un giocattolo, corredo di una tomba di infante

Un’arula “tascabile”?

Una pedina da gioco? (la sparo così, lo ammetto)

È uno dei "crepundia" provenienti dalla stipe votiva del c. d. Tempio di Giove Anxur a Terracina.

E' una 'cathedra supina', sedile con alta spalliera, facente parte della collezione dei cd. Crepundia di Terracina, ritrovati nell'area archeologica del Monte S. Angelo.

View more comments

L’intruso di oggi è il primo ritratto, una delle rare immagini di Domiziano. L’ultimo dei Flavi fu infatti colpito dalla cosiddetta “damnatio memoriae”, quel processo che prevedeva la distruzione sistematica dei ritratti e l’erasione del suo nome dalle iscrizioni. Se volete familiarizzare meglio con queste facce, dovrete recarvi a Palazzo Massimo dove sono esposti tutti i ritratti, tranne l’ultimo di destra, che troverete a Palazzo Altemps.
#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

L’intruso di oggi è il primo ritratto, una delle rare immagini di Domiziano. L’ultimo dei Flavi fu infatti colpito dalla cosiddetta “damnatio memoriae”, quel processo che prevedeva la distruzione sistematica dei ritratti e l’erasione del suo nome dalle iscrizioni. Se volete familiarizzare meglio con queste facce, dovrete recarvi a Palazzo Massimo dove sono esposti tutti i ritratti, tranne l’ultimo di destra, che troverete a Palazzo Altemps.
#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia
... Leggi tuttoComprimi

Con Domiziano si chiude la dinastia dei Flavi. Alla sua morte l’impero passa a Nerva, un anziano senatore che dà inizio a una nuova fase dell’impero, quella degli imperatori per adozione; la successione da un imperatore all’altro si basa cioè non su legami di sangue, ma sulla scelta del migliore candidato, che viene adottato dall’imperatore regnante in modo da essere destinato all’impero. 
Concentriamoci però sul volto di Nerva che potete osservare, come sempre, nel cerchio in alto. Confrontatelo con gli altri ritratti: quale sarà questa volta l’intruso? E, se riuscite a riconoscerlo, chi raffigura?  #museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

Con Domiziano si chiude la dinastia dei Flavi. Alla sua morte l’impero passa a Nerva, un anziano senatore che dà inizio a una nuova fase dell’impero, quella degli imperatori per adozione; la successione da un imperatore all’altro si basa cioè non su legami di sangue, ma sulla scelta del migliore candidato, che viene adottato dall’imperatore regnante in modo da essere destinato all’impero.
Concentriamoci però sul volto di Nerva che potete osservare, come sempre, nel cerchio in alto. Confrontatelo con gli altri ritratti: quale sarà questa volta l’intruso? E, se riuscite a riconoscerlo, chi raffigura?

#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

A gauche

Quello a destra è senza dubbio Menandro

Quello in mezzo, è Claudio Villa da giovane 🤓

L’intruso dovrebbe essere il primo a sinistra ovvero Vespasiano.

Quello a sinistra non è Domiziano?

Quello a sinistra! Sembra Domiziano... 🤔

Il terzo a destra ha il volto di Menandro

View more comments

L’intruso è l’ultimo a destra, un personaggio di cui non conosciamo purtroppo l’identità.
Troverete tutti questi ritratti a Palazzo Massimo, tranne quello nel cerchio, che è sposto nel chiostro piccolo della Certosa, alle Terme di Diocleziano.
Alla prossima faccia!
#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

L’intruso è l’ultimo a destra, un personaggio di cui non conosciamo purtroppo l’identità.
Troverete tutti questi ritratti a Palazzo Massimo, tranne quello nel cerchio, che è sposto nel chiostro piccolo della Certosa, alle Terme di Diocleziano.
Alla prossima faccia!
#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Shared. Thank you.

Sì sì, mi piace la caccia alla faccia, e l'intruso ha un brutto muso! 😊 👋

Avrete notato quanto si assomigliavano tra loro i membri della dinastia Giulio-Claudia? 
Oggi la nostra Caccia alla Faccia indaga invece i ritratti di Vespasiano, fondatore della dinastia dei Flavi, al potere dal 69 al 96 d.C. Osservate bene e non fatevi ingannare: i ritratti di Vespasiano seguono due filoni, uno realistico e uno “ufficiale” che tende a ingentilire i tratti dell’imperatore dandogli un’aria più nobile.
Quale dei tre non è di certo Vespasiano?  #museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia

Avrete notato quanto si assomigliavano tra loro i membri della dinastia Giulio-Claudia?
Oggi la nostra Caccia alla Faccia indaga invece i ritratti di Vespasiano, fondatore della dinastia dei Flavi, al potere dal 69 al 96 d.C. Osservate bene e non fatevi ingannare: i ritratti di Vespasiano seguono due filoni, uno realistico e uno “ufficiale” che tende a ingentilire i tratti dell’imperatore dandogli un’aria più nobile.
Quale dei tre non è di certo Vespasiano?

#museonazionaleromano #ScoprieRisolvi #Trovalintruso #CacciaallaFaccia
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

L'ultimo a destra non è perché sembro più un Cesare mi sembra già di averla vista

Ultimo a destra

A sinistra e al centro Vespasiano, quello a destra non riesco a definirlo.

L'ultimo a destra soto

Nella prima a sinistra Vespasiano indossa il diadema, quindi è un'immagine "ripulita" dai suoi tratti piuttosto rudi.🤔 Anche il figlio Tito però gli assomigliva molto.

In basso a destra , non è Vespasiano

A destra sotto, non è lui

Il primo da destra; va bene ingentilirlo ma cambiargli i connotati sarebbe risultato un affronto!

Quello a destra?

Complètement à droite

Sembra l'ultimo a destra.

Ultimo a destra ha un "ovale" diverso

Direi l'ultimo a destra

Ultimo a destra

Il terzo a destra

l'ultimo a destra è Letta. è un falso

Lisa Cattaneo questa è per te! 😂

L'ultimo a destra, sembra...

View more comments

Gli oggetti misteriosi di oggi sono frutti in terracotta che venivano utilizzati come offerte votive nei santuari o deposti allinterno delle sepolture per il loro valore simbolico. In questo caso si tratta di mele cotogne simbolo di fertilità, ricchezza e amore. Nella mitologia greca la mela cotogna è un frutto dotato di poteri divini ed è uno degli attributi della dea Afrodite, ma spesso legato anche a Persefone. Lutilizzo del frutto in ambito votivo è legato probabilmente alla sfera della fertilità e del matrimonio, mentre in ambito funerario richiama lidea della rinascita, proprio per il legame con la sfera riproduttiva. Le mele cotogne conservate a Palazzo Altemps, appartenenti alla Collezione Gorga, si datano al V secolo a.C.  #oggettomisterioso #scoprierisolvi #museonazionaleromano #palazzoaltemps #collezionegorga

Gli oggetti misteriosi di oggi sono frutti in terracotta che venivano utilizzati come offerte votive nei santuari o deposti all'interno delle sepolture per il loro valore simbolico. In questo caso si tratta di mele cotogne simbolo di fertilità, ricchezza e amore. Nella mitologia greca la mela cotogna è un frutto dotato di poteri divini ed è uno degli attributi della dea Afrodite, ma spesso legato anche a Persefone. L'utilizzo del frutto in ambito votivo è legato probabilmente alla sfera della fertilità e del matrimonio, mentre in ambito funerario richiama l'idea della rinascita, proprio per il legame con la sfera riproduttiva. Le mele cotogne conservate a Palazzo Altemps, appartenenti alla Collezione Gorga, si datano al V secolo a.C.

#oggettomisterioso #scoprierisolvi #museonazionaleromano #palazzoaltemps #collezionegorga
... Leggi tuttoComprimi

Commenta su Facebook

Nel caso della mela Cotognia la fertilità che doveva avere una donna, per procheare un discendenza forte e sana.

Molte mele cidonie sopra il cocchio regale gettavano, e una pioggia di foglie di mirto, ghirlande di rose e coroncine di viole....

Gli ex voti nell'antichità era una richiesta di aiuto , che veniva fatta d' uomini di fede pagana ,alle divinità. Nei musei, possiamo trovare una diversa richiesta di aiuto ,secondo chi la faceva e le sue necessità.

Rosanna

Carica di più

 

Comunicazione
importante

Tutte le attività didattiche organizzate da soggetti diversi dal Museo Nazionale Romano dovranno essere preventivamente comunicate e concordate con il Servizio Educativo scrivendo con giusto anticipo a
mn-rm.servizioeducativo@beniculturali.it

In collaborazione
con Coopculture

Il Servizio Educativo del Museo Nazionale Romano svolge numerose attività in collaborazione con il Concessionario Coopculture. La proposta di Coopculture, studiata appositamente per ciascuna delle sedi del MuseoNazionale Romano, si rivolge alle varie tipologie di pubblici con un’offerta variegata di visite guidate, laboratori per adulti e per famiglie, campi estivi, attività specifiche per le scuole. Scopri di più

Accessibilità
e servizio al pubblico

Il Servizio Educativo del Museo Nazionale Romano garantisce ai visitatori con esigenze speciali la possibilità di visitare al meglio il Museo.

Accessibilità e servizio al pubblico